News

ISTITUZIONI – Contrasto agli illeciti sanitari. Programmazione operativa 2013 della Guardia di Finanza

di Fabiana Rinaldi - 10.04.2013 16:43




Parola d’ordine: Lotta agli illeciti sanitari. Così la Guardia di Finanza con il suo documento di “Programmazione Operativa 2013” ha posto le basi per un potenziamento del contrasto agli illeciti in danno alla spesa pubblica, partendo dal settore della sanità.

Controllati i medici in regime intramoenia e chi percepisce assegni sociali o prestazioni agevolate. Verranno disposti controlli specifici anche alle imprese sanitarie, in particolare attraverso il riscontro delle scritture contabili. Obiettivo della GdF è di scoprire eventuali illeciti volti non solo alla riduzione delle imposte dovute, ma anche al conseguimento di indebiti rimborsi pubblici, mediante la sovrafatturazione.

Nel corso del 2013, parte delle verifiche saranno svolte nei confronti di imprese, quali ad esempio cliniche e case di cura operanti nei settori della sanità e dell'assistenza sociale, che operano spesso in regime di convenzione con il servizio sanitario nazionale.

Sempre nell’ottica della tutela della spesa pubblica, programmati anche piani di controllo finalizzati a scoprire indebite percezioni di assegni sociali, come ad esempio: pensioni di defunti, assegni in favore di soggetti non residenti, di falsi braccianti agricoli o indebite richieste di prestazioni sociali agevolate.

Scarica: Programmazione Operativa 2013 della Guardia di Finanza