Sedi Regionali e Provinciali

AIOP LOMBARDIA – Gestione e finanziamento servizio sanitario regionale 2013

Ermanno Ripamonti - 15.11.2012 11:49

Con delibera di G.R. n. IX/4334 del 26/10/2012 la Regione Lombardia ha determinato le regole per la gestione del SSR per l’anno 2013. Il provvedimento prevede un finanziamento complessivo di risorse pari a € 17.395/milioni comprensivi della quota stimata per la mobilità di cittadini da altre regioni al netto della passiva. In particolare evidenziamo gli interventi più significativi che riguardano le strutture ospedaliere private.

Alta specialità: entro il 31/12/2012 la regione provvederà ad emanare un provvedimento di riorganizzazione delle reti di ricovero e cura che coniuga appropriatezza clinica e appropriatezza allocativa delle risorse.

Indice dei posti letto x mille abitanti: si conferma la DGR n.3976 del 6/8/2012 prevedendo che i letti attivati di cui ai flussi ministeriali HSP 22-23-24 siano confrontati per correggere discrepanza con i letti calcolabili dalle SDO considerati come un utilizzo al 80% dei posti letto veramente disponibili per i ricoveri. Base di riferimento anno 2011 per i posti letti ordinari e primo semestre 2012 per i posti letto D.H./D.S.

DRG a rischio appropriatezza di cui al Patto di Salute 2010-2012: sarà promosso entro il 31/12 iniziativa, con provvedimento regionale entro fine anno, per l’erogazione appropriata a valere per l’anno 2013.

Accreditamento: con riferimento alla DGR n.4304/2011 viene dato mandato alla D.G. Sanità di approvare entro il 31/12 p.v. un elenco positivo di procedure interventistiche che possono essere effettuate da unico operatore medico.

Indici di Offerta: si conferma il blocco di nuovi contratti per attività di ricovero e specialistica.

Contratto delle prestazioni: per il 2013 il contratto da sottoscrivere per le prestazioni di specialistica e di ricovero sarà comprensivo di attività ordinaria ed extrabudget.

Inoltre, con la DGR n.3976 del 6/8/2012 ha definito che per le attività di extrabudget per l’anno 2012 dovranno essere considerati tetti separati riferiti al pubblico e al privato e al superamento delle risorse saranno applicate le regressioni tariffarie per tutti gli erogatori.

Con decorrenza 2013 il contratto definitivo dovrà essere sottoscritto entro aprile 2013 anziché entro il 31 marzo come previsto in precedenza.

Sulla base della legge 135/2012 per le strutture private si stabiliscono le seguenti assegnazioni di attività:

  • ricoveri: al netto delle MAC, l’importo finanziato nel 2011 per i residenti lombardi e attività extrabudget ridotto dell’1%;

  • specialistica ambulatoriale: al lordo delle MAC, contratto originario per residenti lombardi anno 2012 ridotto dell’1% a cui va sommato l’attività extrabudget finanziata nel 2011 ridotta dell’1%.

La negoziazione inoltre terrà conto della modulazione sulla base delle valutazioni di performance di cui alla DGR n.351 del 28/07/2010.

Per le strutture pubbliche invece le quote negoziate saranno le stesse di quelle per il 2012 fatta salva la possibilità, con l’impatto economico neutro sul sistema, di storicizzare fino all’80% dell’extra produzione 2012.

Controlli: viene aumentata la quota di autocontrollo effettuata dagli enti erogatori che passano dal 3% al 7%. Il 4% aggiuntivo di autocontrollo riguarderà la congruenza di codifica e permette agli erogatori entro la chiusura di ogni esercizio, previa verifica di concordanza con la ASL, di correggere errori di codifica senza incorrere in sanzioni amministrative(ravvedimento operoso). A carico delle ASL rimane confermato il controllo pari al 10% delle cartelle cliniche.

Tariffa unica di compensazione: nel 2013 prosegue l’utilizzo della remunerazione con le tariffe TUC per le prestazioni erogate a favore dei cittadini residenti in altre regioni.


Allegata: DGR n. IX/4334 del 26/10/2012