Sedi Regionali e Provinciali

AIOP EMILIA ROMAGNA - Spending Review : tagli al settore privato e fine di un modello

Novella Amaduzzi - 15.11.2012 12:04

Recentemente la sanità privata dell’Emilia-Romagna è stata convocata dalla Direzione Generale dell’Assessorato ad un incontro avente per tema la revisione tariffaria del sistema (remunerazione dei singoli ricoveri), in omaggio a quella parte della manovra governativa che attribuisce alle casse regionali l’eccesso di spesa dovuto a tariffe più alte di quelle nazionali (da emanare).

Essendo le strutture private “veramente” finanziate a budget (con forti penalità in caso di esuberi: 100% di quanto prodotto in più) crescere o calare la tariffa poco incide sul livello di spesa.

In quell’incontro è stato proposto di arrivare a riduzioni medie per il settore privato, rispetto alla tariffa attuale, del 25-30% e di suddividere tutte le strutture in quattro fasce di importanza: Super, A, B e C.

Le strutture private verrebbero, quasi tutte assoggettate alla fascia “C” (-25% di tariffa). Ad esse, in luogo della tariffa di riabilitazione ortopedica, verrebbe applicata una tariffa simile a quella della lungodegenza. La psichiatria, ora residenziale, vedrebbe praticamente dimezzata la propria tariffa quanto a livello di remunerazione.