Sedi Regionali e Provinciali

AIOP UMBRIA – Il lavoro del Tavolo tecnico

di Giulia De Leo (*) - 23.01.2013 12:37




Il Tavolo Tecnico – utile strumento di aggregazione e consultazione, proposto da AIOP Umbria e reso fattibile dalla Legge Regionale n°18 del novembre 2012 art. 1 comma 5 e art. 5, è stato implementato, per avere l'opportunità di dialogare e comunicare con l'Assessorato della salute della Regione sul tema dei rapporti tra strutture sanitarie private e istituzioni sanitarie regionali.

L’obiettivo ambizioso, ma da perseguire con determinazione, è quello di intervenire sulla programmazione del Piano Sanitario Regionale.

Altro aspetto importante da precisare è il forte sostegno che, in tutta questa manovra, è stato dato da Confindustria Perugia: con loro si è deciso che la presenza a questo tavolo è riservata ai rappresentati AIOP, Confindustria, ARIS e, ovviamente, Regione.

Nei mesi di luglio e ottobre si sono svolte assemblee presso Confindustria Perugia: tema “Uniti contro la crisi”. Le aziende che operano nel settore dell’ospedalità privata, hanno incontrato il Direttore regionale alla Sanità Emilio Duca che si è confrontato con gli imprenditori sul processo di riforma del sistema sanitario regionale e sul ruolo che può essere svolto dall’insieme di imprese che operano nel comparto, nell’ottica condivisa del miglioramento dei servizi ai cittadini. Gli imprenditori consapevoli della situazione economica e dei tagli previsti dal recente decreto di revisione di spesa, hanno voluto ribadire la propria disponibilità a un percorso condiviso per programmare il futuro della sanità in Umbria. Al termine dell’incontro è stato convenuto di attivare entro il mese di settembre un tavolo tecnico, al quale far sedere i rappresentanti della Regione e quelli delle imprese della sanità privata, per stabilire le modalità operative dell’auspicata collaborazione.

6 Dicembre – Assessorato Salute Regione Umbria

Si è tenuto il 1° Tavolo Tecnico alla presenza del Direttore dell’Assessorato Dott. Emilio Duca, del Dott. Riccardo Brugnetta e della Dott.ssa Paola Casucci, Dirigenti dell’Assessorato. È intervenuto anche il rappresentante ARIS.

Durante i lavori del Tavolo Tecnico si è trattato il tema della mobilità passiva, richiedendo con forza alla Regione l’attuazione di misure che evitino che professionisti che operano nelle Aziende sanitarie private regionali si vedano costretti, per esaurimento dei budget assegnati, ad offrire le proprie prestazioni professionali ai pazienti in cura in strutture dislocate in Regioni contigue. Nel contempo è stato assicurata la disponibilità delle aziende umbre a ricercare con la Regione intese che possano favorire il raggiungimento dell’obiettivo della riduzione dei flussi di mobilità passiva.

Sull’argomento aspettiamo proposte della Regione quando saranno state definite anche le determinazioni del Governo sui requisiti dimensionali delle strutture private ai fini dell’accreditamento, considerando che la Conferenza delle Regioni ha reso noto di non poter accettare come vincolante il minimo di 80 posti letto.

In vista della prosecuzione del confronto con la Regione sul tema della mobilità passiva, si avanzano bozze di possibili accordi che vengono condivise in seno al gruppo e rimandate in visione in occasione del prossimo Tavolo Tecnico.

14 dicembre – Confindustria Perugia

Si è svolta una riunione delle Case di Cura private della provincia, convocata dalla Presidente, per portare a conoscenza degli associati quanto discusso nella riunione del Tavolo Tecnico con la Direzione Regionale della Sanità svoltasi il 6 dicembre 2012.

Alla riunione hanno partecipato: il Dott. Alberto Cucchia della Casa di Cura Porta Sole; il Dott. Sandro Truffarelli e la Dott.ssa Anna Maria D’Agosto della Casa di Cura Villa Fiorita; il Dott. Stefano Cusco della Casa di Cura Madonna degli Angeli; il Dott. Alfredo Vedovati e l’Avv. Marco Mariani della Casa di Cura Villa Aurora di Foligno.

Il prossimo Tavolo è convocato per martedì 22 gennaio: in quella sede affronteremo, principalmente, l'esame della seconda proposta del Decreto Balduzzi sugli standard delle strutture private accreditate e in particolare il limite dei p.l. in previsione della prossima Conferenza Stato Regioni convocata per il 24 gennaio.

(*) Vice Presidente Nazionale Aiop Giovani