Sedi Regionali e Provinciali

AIOP CAMPANIA - Prestazioni erogabili in regioni di confine soggette a preventiva autorizzazione

 - 11.04.2013 11:53

In data 8 aprile 2013 è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania il decreto del Commissario ad acta n° 156 del 31/12/2012.

Con tale provvedimento la Regione Campania, con lo scopo di limitare i ricoveri di pazienti residenti in Campania in strutture ospedaliere ubicate in regioni di confine (Lazio, Molise, Puglia e Basilicata), ha individuato cinque DRG ad alto rischio di non appropriatezza, per i quali ritiene già soddisfacente l’offerta sanitaria regionale, subordinandone l’erogazione nelle regioni indicate ad una preventiva autorizzazione della ASL di residenza del paziente, che dovrà essere pertanto adeguatamente giustificata.

Pertanto, le prestazioni di cui ai DRG 036, 039, 042, 256 e 503a far data dall’1/1/2013, potranno essere erogate nelle sopra citate regioni di confine soltanto in presenza di specifica autorizzazione rilasciata da una Commissione della ASL appositamente istituita; in assenza di tale autorizzazione le prestazioni saranno ritenute non remunerabili e non riconoscibili in sede di compensazione della mobilità sanitaria tra le regioni.

Il decreto commissariale 156 inoltre, aggiorna le tariffe per le prestazioni di pronto soccorso non seguito da ricovero erogate a pazienti non campani, anche a mezzo ambulanze ed elisoccorso e ne regola la rilevazione dei flussi (file G), al fine di addebitare i relativi costi alle regioni di provenienza dei pazienti.

La Sede Aiop Campania ha inviato il provvedimento al proprio Consulente Legale per una opportuna valutazione sugli effetti applicativi dei suoi contenuti.

Scarica: Decreto n.156 del 31.12.2012